Da quando nel 2012 ha fatto la sua prima comparsa sul mercato, il mini computer Raspberry Pi ha contribuito fortemente allo sviluppo di quello che oggi conosciamo come IoT. Questa single-board delle dimensioni di una carta di credito, permette di realizzare progetti prima probabilmente impensabili.

Essendo un vero e proprio computer, Raspberry Pi necessita di un sistema operativo per poter funzionare correttamente. Negli anni, sono molti gli OS che sono stati sviluppati per questa piattaforma (Linux, Windows e tanti altri), resta comunque sempre un punto di riferimento la versione ufficiale ovvero Raspbian.

In questo articolo, vediamo insieme come scaricare ed installare Raspbian per poter cominciare ad utilizzare il nostro Raspberry Pi.

Lista della spesa

Per poter proseguire, abbiamo bisogno di 2 elementi fondamentali:

  • Raspberry Pi: dal 2012 ad oggi, sono tante le versioni che sono state messe in commercio. Nel caso specifico di questo articolo, andremo a considerare la versione 3 model B.
  • Scheda SD: per poter installare un sistema operativo è necessario dotarsi di una scheda SD con almeno 8 GB di spazio. Nel mio caso andrò ad utilizzare la scheda Samsung Evo Plus da 32 GB.

Scarichiamo e installiamo Raspbian

Raggiungiamo il sito ufficiale da dove poter scaricare Raspbian.

Troverai diverse possibilità, personalmente ti consiglio di scegliere la versione con software raccomandato già pre-installato, questo ci risparmierà un po’ di tempo al primo avvio, in quanto tante utilità risulteranno già presenti.

Clicca quindi su Download Zip (se preferisci puoi utilizzare anche i torrent ma devi prima avere installato un programma in grado di gestire questo formato per il download peer-to-peer).

Una volta terminato il download, non ci resta che scaricare un programma per installare Raspbian nella nostra scheda SD. Per far ciò, raggiungiamo il sito di balenaEtcher e scarichiamo l’ultima versione del tool.

Dopo averlo caricato ed installato, si aprirà una finestra come questa:

Cliccando sul pulsante Select image, selezioniamo lo zip che abbiamo scaricato dal sito ufficiale di Raspbian, poi inseriamo la nostra scheda SD e clicchiamo su Select target. Così facendo avremo la possibilità di selezionare la scheda SD appena inserita.

Terminata questa procedura, clicchiamo sul pulsante Flash.

Dopo alcuni minuti, a procedura completata, sarà possibile estrarre la scheda SD dal computer ed inserirla nell’apposito slot del nostro Raspberry Pi.

Bene! Adesso siamo pronti ad avviare per la prima volta il nostro Raspberry!